Le città del miele

Per una dolce vacanza

di Marica Fonti

Meta di viaggi low cost e all’insegna della natura, le città del miele italiano sono l’ultima frontiera del turismo gastronomico.

L’Italia è l’unico paese al mondo a vantare un numero così alto di località produttrici di miele di qualità. Per questo l’amore per la cucina italiana, associato a quello per la natura, ha portato all’esplosione di un vero e proprio trend nell’ambito dei viaggi: il tour tra le città del miele e addirittura alla nascita di una precisa figura di viaggiatore: l’honey traveller.

La cosiddetta Associazione Città del Miele del Belpaese riunisce tutti i percorsi del miele in Italia. Località di mare e di montagna, città d’arte e luoghi dalla natura incontaminata. Tutte mete da visitare, vivere e gustare per confondersi tra gli aromi delle 40 varietà del dolce nettare italiano.

turismo-del-miele1Per ogni territorio esiste un miele da scoprire. Percorsi unici dove abbinare il gusto alla scoperta di angoli di un’Italia a volte sconosciuta.
Esiste addirittura una vera e propria guida alle Città del Miele tramite cui orientarsi tra gli alveari della penisola, così da percorrere itinerari immersi nella natura, all’insegna della storia e della cultura attraverso borghi, pievi e castelli, ville e giardini, soggiorni termali, parchi e oasi naturalistiche.

Si possono percorrere itinerari partendo dall’interesse per una località e scoprire la relativa varietà di miele, oppure si può procedere al contrario, partendo dalla varietà di miele preferita ed andando alla ricerca della località che ne ospita la produzione.

Percorsi diversi che soddisfano tutti i gusti e tutte le esigenze, ma uniti da un comune denominatore:  promuovere la qualità del miele italiano, preservare ed esaltare le bellezze naturali, riscoprire le tradizioni più antiche e salvaguardare le api, anello vitale per la salute dell’ambiente e della società che le circonda.

In un periodo di cambiamenti, dove la crisi economica mondiale è diventata occasione per riscoprire valori ormai perduti, il turismo del miele diventa un’ottima opportunità per viaggiare a bassi costi, favorire la cultura e l’economia del nostro paese e preservare un patrimonio troppo a lungo trascurato, ma che merita di essere annoverato tra i beni preziosi da salvaguardare.


Condividi o segnala questo articolo
  • Digg
  • Segnalo
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • StumbleUpon
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • E-mail this story to a friend!
  • Print this article!
  • Turn this article into a PDF!

Tag:

Lascia un Commento

Scrivi anche tu

Diventa un blogger di Marketing Alimentare: iscriviti subito!







Sondaggio

Escludendo logiche di sconti e politiche tagliaprezzo, quale di queste leve ritieni più importante per aumentare la rotazione di prodotti alimentari da tempo presenti a scaffale nella GDO?

Leggi i risultati
Loading ... Loading ...

Eventi

Periodo: dal 6 al 9 aprile 2014
Luogo: Verona
Evento: VINITALY 2014
Periodo: dal 7 al 9 aprile 2014
Luogo: Parma
Evento: PIZZA WORLD SHOW 2014
Periodo: dal 9 all'11 novembre 2013
Luogo: Merano
Evento: MERANO WINE FESTIVAL 2013
Periodo: dal 5 al 8 maggio 2014
Luogo: Parma
Evento: CIBUS 2014
Periodo: dal 19 al 22 maggio 2013
Luogo: Milano
Evento: TUTTOFOOD
Periodo: Dal 7 al 10 aprile
Luogo: Verona
Evento: A Verona la 47′ edizione di Vinitaly
Periodo: 21-24 febbraio 2010
Luogo: Rimini
Evento: Mia
Periodo: 27 -30 Ottobre 2009
Luogo: Parma
Evento: Cibus Tec 2009
Periodo: 16-17 Ottobre 2009
Luogo: Villa d'Este - Cernobbio (Como)
Evento: Forum internazionale dell’agricoltura e alimentazione
Periodo: 10-14/10/2009
Luogo: Colonia
Evento: Anuga