Il marketing che fa bene all’ambiente

Quando i conti (economici e ambientali) tornano

di marica fonti

LeShop.ch, il più grande supermercato on line della Svizzera, ha incrementato nel primo semestre del 2009 le proprie vendite del 17% . Ne beneficia il conto ambientale dei clienti che, evitando l’utilizzo delle auto, hanno risparmiato 1.100 tonnellate di CO2 ed… un sacco di tempo.

Sono stati pubblicati i dati relativi alle vendite di LeShop.ch, il primo rivenditore al dettaglio al mondo che lo scorso anno ha aperto per i suoi clienti il primo conto ambientale, tramite cui viene calcolato il risparmio di tempo e di CO2 dovuto alla vendita on line e il conseguente  il guadagno per l’ambiente.

Il progetto, tanto particolare quanto interessante, ha riscosso da subito un grande successo. I cittadini svizzeri, notoriamente attenti all’ambiente, hanno gradito la proposta e hanno accolto volentieri questa nuova modalità di fare la spesa.

Ma non si è trattato solo di un interesse dato dalla novità. Lo testimoniano i numeri  davvero strepitosi di questi ultimi sei mesi di vendita che dimostrano come i clienti stiano aumentando in maniera esponenziale e con essi gli introiti ed i benefici. Qualche esempio?

marketing_ambiente1



  • un incremento di vendite del 17%, pari a 9,4 milioni di franchi
  • vendite in tutta la Svizzera per 65,5 milioni di franchi
  • 22.400 nuovi clienti
  • un risparmio di 1.100 tonnellate di CO2, con un risparmio di energia tale da poter illuminare un’intera città per un anno



Il tutto lascia presupporre che il trend si manterrà nel tempo e che la vendita on line di generi alimentari rappresenti il futuro della distribuzione. Ma dietro a questa fabbrica di fatturato ci deve essere per forza una macchina che funziona.

Il moderno acquirente, soprattutto di prodotti alimentari, è consapevole, esigente e con grande spirito critico.
Non si può pensare che basti portargli la spesa a casa o fargli spendere poco per considerarlo acquisito. Un tempo il fine ultimo del marketing era vendere e fare un calcolo del guadagno a fine giornata, oggi le cose sono un po’ più complesse.

Non basta vendere, ma continuare a vendere. Perchè? Perchè  l’acquirente moderno non va più a fare compere sotto casa, accontentandosi di quello che la “bottega” propone, ma compara, critica, si informa, raggiunge il punto vendita considerato migliore e se il risultato non lo soddisfa…cambia.

Come fare quindi perchè il cliente non faccia acquisti una tantum? E’ necessario fidelizzarlo e questo può avvenire solo se il servizio è di qualità e dà qualcosa in più rispetto agli altri, così che  il cliente possa considerarsi davvero soddisfatto tanto da replicare l’esperienza d’acquisto e consigliarla a qualcun altro.

Evidentemente LeShop deve poter garantire ogni giorno queste sicurezze ai propri clienti. Solo in questo modo può spiegarsi il grande successo dell’iniziativa. Data questa premessa, è facile riconoscere che in questo caso l’attenzione per l’ambiente è il punto di forza, il valore aggiunto rispetto alla concorrenza, nonchè l’elemento innovativo che attira l’attenzione.

In un mercato sempre più competitivo, dove le strategie di marketing sono ormai tutte spese ed il cliente è molto più soggetto attivo rispetto al passato, non si può pensare che il successo di un’iniziativa di marketing sia riconducibile ad un solo fattore (prezzo competitivo, consegna a casa, qualità dei prodotti, attenzione alla salute dell’ambiente o altri….), ma alla combinazione di fattori diversi, che portino un reale vantaggio per il cliente, non più solo promesso o ventilato, ma, come in questo caso quantificabile e quantificato.


Condividi o segnala questo articolo
  • Digg
  • Segnalo
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • StumbleUpon
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • E-mail this story to a friend!
  • Print this article!
  • Turn this article into a PDF!

Tag:

Lascia un Commento

Scrivi anche tu

Diventa un blogger di Marketing Alimentare: iscriviti subito!







Sondaggio

Escludendo logiche di sconti e politiche tagliaprezzo, quale di queste leve ritieni più importante per aumentare la rotazione di prodotti alimentari da tempo presenti a scaffale nella GDO?

Leggi i risultati
Loading ... Loading ...

Eventi

Periodo: dal 6 al 9 aprile 2014
Luogo: Verona
Evento: VINITALY 2014
Periodo: dal 7 al 9 aprile 2014
Luogo: Parma
Evento: PIZZA WORLD SHOW 2014
Periodo: dal 9 all'11 novembre 2013
Luogo: Merano
Evento: MERANO WINE FESTIVAL 2013
Periodo: dal 5 al 8 maggio 2014
Luogo: Parma
Evento: CIBUS 2014
Periodo: dal 19 al 22 maggio 2013
Luogo: Milano
Evento: TUTTOFOOD
Periodo: Dal 7 al 10 aprile
Luogo: Verona
Evento: A Verona la 47′ edizione di Vinitaly
Periodo: 21-24 febbraio 2010
Luogo: Rimini
Evento: Mia
Periodo: 27 -30 Ottobre 2009
Luogo: Parma
Evento: Cibus Tec 2009
Periodo: 16-17 Ottobre 2009
Luogo: Villa d'Este - Cernobbio (Como)
Evento: Forum internazionale dell’agricoltura e alimentazione
Periodo: 10-14/10/2009
Luogo: Colonia
Evento: Anuga