Caraffe filtranti

Depurare l'acqua del rubinetto

Le caraffe filtranti ormai da qualche anno hanno invaso il mercato e trovato posto sulla tavola di numerose famiglie italiane.
Le caraffa filtrante è a tutti gli effetti un dispositivo di filtrazione dell’acqua, piuttosto economico e semplice da utilizzare, rispetto a sistemi più complessi e indubbiamente più costosi a osmosi inversa.

La filtrazione è di tipo meccanico: l’acqua cade infatti nella caraffa passando attraverso un filtro, che contiene resine a scambio ionico e carboni attivi pressoché di natura vegetale.caraffa_filtrante

Le resine a scambio ionico servono sia per ridurre il calcare presente nell’acqua, riducendone la durezza, sia per eliminare  una certa percentuale di altri metalli pesanti, eventualmente presenti, come il piombo ed il rame
Il carbone attivo, che ha tipicamente una grande capacità assorbente, elimina le piccole quantità di cloro e altre sostanze  inquinanti, agendo direttamente sull’aspetto organolettico dell’acqua.

Ecco quindi che le caraffe filtranti si presentano come un dispositivo per migliorare la qualità dell’acqua con una spesa relativamente contenuta.
Il costo di una caraffa filtrante, infatti, varia in media dai 20 ai 40 euro (a seconda della marca scelta Laica, Brita, Ecoline, Zephir etc etc), mentre il costo dei filtri, che andranno sostituiti, a seconda dell’utilizzo,  indicativamente una volta al mese, è mediamente di 20 euro.

Sia che si consumi abitualmente acqua del rubinetto o che si acquistino casse di acqua minerale, i vantaggi sono molteplici:

・    oggettivamente l’acqua del rubinetto perde odori e sapori solitamente piuttosto fastidiosi
・    si eviteranno gli acquisti di pesanti casse di acqua minerale, quindi meno fatica e danaro risparmiato (l’acqua del rubinetto è decisamente più economica)
・    si eviterà di riversare nell’ambiente una notevole quantità di plastica, preservando lo stesso da un materiale altamente inquinante

Per correttezza di informazione è necessario dire che uno studio di AltroConsumo ha rilevato che i filtri di alcune caraffe, in particolare Brita, sembrerebbero rilasciare una quantità di ammonio superiore ai limiti imposti dalla legge.
La Brita stessa, per contro, ha risposto presentando un’ulteriore analisi che sembrerebbe smentire quanto sopra esposto.

E’ inoltre necessario dire che l’acqua filtrata dovrebbe essere consumata velocemente (diciamo entro le 24 ore) in modo da evitare la proliferazione batterica all’interno del liquido.

Condividi o segnala questo articolo
  • Digg
  • Segnalo
  • Twitter
  • Wikio IT
  • LinkedIn
  • Technorati
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • StumbleUpon
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • E-mail this story to a friend!
  • Print this article!
  • Turn this article into a PDF!

Lascia un Commento

Scrivi anche tu

Diventa un blogger di Marketing Alimentare: iscriviti subito!







Sondaggio

Escludendo logiche di sconti e politiche tagliaprezzo, quale di queste leve ritieni più importante per aumentare la rotazione di prodotti alimentari da tempo presenti a scaffale nella GDO?

Leggi i risultati
Loading ... Loading ...

Eventi

Periodo: dal 6 al 9 aprile 2014
Luogo: Verona
Evento: VINITALY 2014
Periodo: dal 7 al 9 aprile 2014
Luogo: Parma
Evento: PIZZA WORLD SHOW 2014
Periodo: dal 9 all'11 novembre 2013
Luogo: Merano
Evento: MERANO WINE FESTIVAL 2013
Periodo: dal 5 al 8 maggio 2014
Luogo: Parma
Evento: CIBUS 2014
Periodo: dal 19 al 22 maggio 2013
Luogo: Milano
Evento: TUTTOFOOD
Periodo: Dal 7 al 10 aprile
Luogo: Verona
Evento: A Verona la 47′ edizione di Vinitaly
Periodo: 21-24 febbraio 2010
Luogo: Rimini
Evento: Mia
Periodo: 27 -30 Ottobre 2009
Luogo: Parma
Evento: Cibus Tec 2009
Periodo: 16-17 Ottobre 2009
Luogo: Villa d'Este - Cernobbio (Como)
Evento: Forum internazionale dell’agricoltura e alimentazione
Periodo: 10-14/10/2009
Luogo: Colonia
Evento: Anuga